Paura di invecchiare

Perché si ha paura di invecchiare?

Quando guardandosi allo specchio si iniziano a vedere le prime rughe e i primi capelli bianchi, una delle possibili reazioni è quella di timore.

Sto invecchiando? Il mio aspetto che cambiamenti subirà? Come potrò affrontarli?

Una moltitudine di pensieri si affacciano alla mente e alcuni possono essere quasi paralizzanti: si ha paura di invecchiare.

Paura dei cambiamenti fisici

Nella società di oggi, in cui l’apparire ricopre un ruolo centrale, si è portati a porre maggior attenzione al proprio aspetto e a come questo possa cambiare con l’età. Essere belli e giovani corrisponde ad essere persone di successo con ancora molte possibilità davanti. Con l’avanzare dell’età, invece, subentrano molti timori riguardo ai cambiamenti fisici che avvengono sotto i propri occhi con il risultato di percepirsi meno attraenti e con a disposizione meno opportunità.

Il rapporto con il proprio corpo, che può rappresentare una sfida in diversi momenti della propria vita, risulta particolarmente delicato in un momento in cui si rigiocano molti equilibri.
Da questa sensazione nasce, a volte, l’irrazionale desiderio di non invecchiare e poter tornare ai “bei tempi” in cui ci si sentiva invincibili e pieni di energie.

La paura di invecchiare può portare ad un rifiuto della realtà e a rifugiarsi nell’illusione di poter restare giovani per sempre. C’è chi per questo motivo ricorre alla chirurgia estetica nella continua ricerca di contrastare i segni del tempo. Il risultato però sarà quello di non godersi appieno il momento presente, una fase di vita che ha pari dignità e bellezza delle altre e che non va sottovalutata o sminuita.

Paura di invecchiare e paura di perdere il controllo

La paura di invecchiare è legata inoltre a quella di perdere il controllo: l’invecchiamento rappresenta una delle cose meno controllabili della vita e per molti questo può essere profondamente destabilizzante. Il risultato sarà allora quello di tentare di organizzare e prevedere i diversi aspetti della propria esistenza in modo da convincersi di ridurre al minimo gli imprevisti.

Invecchiare comporta paura e tensione proprio perché dà la sensazione di non avere pieno potere su ciò che accade a se stessi e intorno a sé.

Infine, per alcune persone, la paura di invecchiare è strettamente connessa alla paura di morire. Con l’avanzare dell’età la morte può essere infatti un pensiero che diventa più presente.

Una fase da valorizzare

Tendenzialmente siamo portati ad associare la vecchiaia a qualcosa di negativo, che comporta solo perdite e mancanze. In realtà questa fare della vita è ricca di aspetti positivi se solo li si vuole vedere.
Invecchiare infatti permette di disporre di molti più strumenti rispetto al passato, di avere una consapevolezza maggiore e più matura rispetto se stessi e la realtà che ci circonda. Tutti elementi che giocano a proprio vantaggio nel godersi quest’età della vita che può ancora sorprendere e che va quindi goduta fino in fondo. Inoltre la possibilità di trasmettere conoscenza alle generazioni che vivono contesti differenti rappresenta una grande risorsa, così come è un grosso vantaggio poter essere protagonisti del proprio tempo e poterlo gestire agevolmente.

È importante mantenersi attivi intellettualmente, restare curiosi e desiderosi di apprendere e di mettersi ancora alla prova. In questo modo la paura di invecchiare verrà soppiantata dal valore che si dà alla propria saggezza e al bagaglio di esperienza che ci si è creati fino a quel momento e che si può solo continuare ad arricchire.

A cura di Anna Galtarossa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.